• Black Facebook Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black YouTube Icon

© 2017 by Una Doppia Uso Singola Confidential.

SEARCH BY TAGS: 

Please reload

RECENT POSTS: 

FOLLOW ME:

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • Instagram Clean Grey

Sugo al pomodoro

September 11, 2016

Come prima ricetta ti propongo una banalità così banale che mi è capitato un milione di volte di incappare in un sugo al pomodoro da film horror! E’ proprio vero che le cose semplici vengono, a torto, sottovalutate.

 

Il sugo al pomodoro ha mille varianti e vorrei descrivertene alcune ma prima ti elencherò gli errori più comuni:

  • farlo troppo annacquato, una tristezza infinita: la consistenza densa è ciò che serve per far aderire bene il sugo alla pasta

  • farlo troppo acido: il pomodoro è acido e dovete fare qualcosa per correggere questa acidità intrinseca

  • pensare che il pomodoro di per se sia sufficiente: NO, non è così!

 

RICETTA

  • 400 gr di polpa di pomodoro in pezzi fini (un barattolo)

  • 1 scalogno piccolo

  • 4 foglie di basilico + 8 per guarnizione

  • 2 cucchiai di olio evo 

  • sale

  • zucchero

  • formaggio (opzionale)

Io parto dalla polpa di pomodoro a pezzi fini (potete farla con pomodori perino o ramati oppure acquistarla già fatta, non si scandalizzerà nessuno).

Pulisci e taglia lo scalogno a rondelle.

In una pentola antiaderente (o in un pentola di coccio) metti i due cucchiai di olio e lo scalogno.

Fai soffriggere leggermente fino alla doratura della cipolla. Attenzione, se la cipolla diventa scura tutto il sugo saprà di bruciato quindi, piuttosto fermati un po' prima che dopo è troppo tardi!Aggiungi al soffritto la polpa, una presa di sale, mezzo cucchiaino di zucchero e le 4 foglie di basilico.

Aggiungi 100 -150 ml di acqua, mescola il tutto e lascia andare a fuoco lento. Deve bollire molto lentamente fino a quando non si rapprende.

A me personalmente piace molto denso quindi lo faccio andare parecchio e lo spengo proprio quando si sta per attaccare alla pentola.

Se hai poco tempo puoi alzare il fuoco ma stai attenta a non bruciare tutto. 

Comunque non è un ragù e in mezz’oretta di solito è pronto per cui ti consiglio di preparare per primo il sugo e mentre questo cuoce mettere l’acqua per la pasta a bollire così quando sarà pronto il sugo sarà cotta anche la pasta. 

 

A sugo pronto ti consiglio di assaggiarlo così puoi decidere se aggiustare di sale o di zucchero, finché il sugo è caldo sei ancora in tempo.

Quando farai il piatto aiutati con un cucchiaio grande e metti la pasta al centro, guarnisci con le foglie di basilico su cui farai colare un filo d’olio, questo renderà il verde brillante, lucido e pronto per la foto da postare su Instagram.

 

Buono scatto! 

 

CONSIGLI

  • Questa è la ricetta base che ti permette di fare mille varianti. Puoi giocare con gli odori sostituendo il basilico con il timo d’inverno o con la menta d’estate. Puoi variare il formaggio che ci andrai ad aggiungere tra parmigiano, ricotta salata o pecorino romano (io preferisco la ricotta).

 

  • Per ottenere sughi differenti partendo dalla stessa base puoi aggiungere durante la cottura:

    • olive verdi o nere

    • melanzane a tocchetti

    • piselli

    • tonno

    • funghi

Quindi con una base hai già 5 - 6 piatti differenti a seconda dell’ingrediente in più che sceglierai di aggiungere (puoi anche combinarne più di uno, a me piace tonno e olive, ci metto anche qualche cappero che è la morte sua ; )

 

  • Se ti serve una versione più leggera ti consiglio di non soffriggere la cipolla e se vuoi proprio un sugo light per tutti i giorni evita l’olio durante la cottura, lo aggiungerai direttamente in fase di impiattamento.

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now