• Black Facebook Icon
  • Black Pinterest Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black YouTube Icon

© 2017 by Una Doppia Uso Singola Confidential.

SEARCH BY TAGS: 

Please reload

RECENT POSTS: 

FOLLOW ME:

  • Facebook Clean Grey
  • Twitter Clean Grey
  • Instagram Clean Grey

Come si progetta un viaggio - Level PRO

November 28, 2016

Che bello ritrovarti qui! Immagino che l’organizzazione di un viaggio ti stia a cuore. A me moltissimo. Dedico molto di quello che guadagno ai viaggi perchè credo siano le cose che più mi arricchiscono. Ho visitato molto posti ma molti sono ancora lì ad aspettarmi ed io non vedo l’ora. Ogni viaggio mi ha donato nuovi occhi, non è solo una bella frase da scrivere sull’agenda. Ho compreso il termine dittatura, quel termine solo studiato su libri noiosi, e ho sentito la libertà in cima ad un fiordo. Ho visto la devastazione della foresta pluviale e la maestosità dell’oceano. Ho incrociato gli occhi di un bambino di 10 anni che non poteva andare a scuola perchè doveva sostituire il padre malato a lavoro e ho visto centro commerciali grandi come città. Ho appreso la gerarchia dei leoni e l’importanza della leonessa nel gruppo, l’ho appresa da vicino, ad un metro di distanza. Ricordo ancora l’odore di uno gnu appena ucciso e il rumore che fanno le ossa rotte dai denti del Re della Giungla e così, finalmente, ho compreso realmente “The circle of life”.

 

E potrei andare avanti per molto, molto tempo perchè viaggiare mi ha dato modo di avere sempre un aneddoto pertinente di cui parlare. A lavoro come nella vita privata difficilmente rimango in silenzio. Trovo sempre una storia, un ricordo a cui aggrapparmi per entrare nel discorso. E vi assicuro che non c’è niente di meglio che parlare di un viaggio per abbattere lo stereotipo del maschio/femmina!

Per me viaggiare è vitale e mio marito mi segue di buon grado con un unico difetto: deve trovare tutto pronto! Non chiedergli di aiutarti ad organizzare qualcosa perché allora ti ritroveresti con questo scenario: 14 di agosto, niente di prenotato, lui che si innervosisce perché non c’è niente di prenotato, fine della storia triste!

Perciò tutti i viaggi fatti sono stati organizzati da me, con pazienza e calma. Ed è proprio da qui che vorrei partire per parlarti di come progettare un viaggio.

 

CALMA e PAZIENZA

 

E’ la prima regola. Senza questi due requisiti propedeutici non ci sarà un viaggio rilassante ma una nevrosi continua. Ci vuole calma per trovare l’hotel o il B&B perfetto tra milioni di proposte e ci vuole pazienza per trovare l’offerta di volo migliore.

 

PIU’ DI UNA META

 

Questa non è una regola ma più un suggerimento. Se ti terrai un’alternativa altrettanto valida potrai scegliere la migliore in base al tuo budget o al tuo periodo di ferie. 

 

L’AGENZIA DI VIAGGIO NON E’ UN DEMONE MALVAGIO

Se hai poco tempo, non hai esperienza, sei negata a fare ricerche su internet, non hai voglia o vuoi visitare un paese “difficile” puoi affidarti ad un’agenzia di viaggi. Non è vero che fanno pagare i viaggi il doppio, dipende solo che tipo di vacanza vuoi fare. Con l'agenzia puoi anche solo prenotare il volo o il noleggio macchina. Per viaggi in posti particolari ti consiglio delle agenzie specializzate. Ci sono agenzie per ogni tipo di viaggio e lavorano anche on-line quindi non ti resta che cercarle. Il passaparola aiuta molto.

 

RICORDATI SEMPRE DEL BUDGET

 

Non dimenticarti mai di quanti soldi puoi spendere e crea il tuo viaggio in base a questo. Parti dal volo e dagli alloggi, fai una simulazione del tour mettendo in fila tutti i costi e tira la somma. Ci stai? Se la risposta è no modifica le date per trovare un’offerta migliore o diminuisci i giorni. 

 

PRENOTA IL VOLO IN ANTICIPO

Fatti aiutare dai motori di ricerca come SkySkanner o Momondo, scaricati le app che sono fatte molto bene e cerca il volo selezionando date flessibili quando possibile.

 

RICERCA DELL’ALLOGGIO

 

Questo è un punto molto personale perché dipende dal taglio che vuoi dare al viaggio. I tipi di alloggi sono diversi e spaziano dai resort lussuosi, agli ecolodge, al campeggio, all’appartamento, al boutique hotel e così via. Io personalmente adoro i boutique hotel e gli eco lodge. Però anche un esperienza di Glamping, il campeggio di lusso come nel periodo imperialista, non mi dispiacerebbe. A Cuba ho alloggiato nelle case particular, in Islanda negli ostelli, in Malesia ho cambiato tipologia continuamente, in Sud Africa idem.

Il metodo migliore per cercare un alloggio è capire che tipologia va per la maggiore nella zona che vuoi visitare. Questo lo puoi fase cercando su Internet nei siti di viaggio oppure su Pinterest. Pinterest è uno strumento sottovalutato ma noi siamo PRO e viaggiamo ad altri livelli rispetto alla media ; ) Usate Pinterest e troverai mille soluzioni alternative e valide!

Booking comunque rimane una certezza e anche un sito dove confrontare prezzi e alberghi differenti. Poi Airbnb è il massimo se vuoi l’appartamento con i fiocchi. Lo consiglio soprattutto per le grandi città dove si deve passare qualche giorno. Per esempio fare finta di vivere in un bell’appartamento a NewYork vista Central Park è assolutamente priceless!

Non dimenticarti di Tripadvisor. Utilizzalo con buon senso. Per ogni albergo scarta sempre 3 pessimi e 3 eccellenti (ci sono sempre di default) poi puoi considerare i commenti rimanenti.

 

DOVE MANGIARE

 

Per dove mangiare c’è solo una certezza INSTAGRAM. Cerca #food, #restaurant, #fastfood, #iceland, #newyork … Troverai cose meravigliose. Cerca gli Instagrammer più influenti della zona dove andrai e fatti aiutare dai loro post!

Questo vale non solo per il cibo ma anche per shopping e alberghi.

Comunque, per mio gusto personale, vale anche la regola: PERDERSI! Non pianificare proprio tutto e lasciarsi andare con la certezza quasi matematica di sbagliare ha il suo fascino. Ci ricorda che anche se si fanno errori non crolla il mondo!

Anche qui vale la stessa cosa per Tripadvisor (si capisce che non sono una grande amante di questo strumento?).

 

ASSICURAZIONI

 

Se vai in un luogo lontano con assistenza medica differente dalla nostra prevedi un’assicurazione. Su grandi viaggi non impattano molto sul budget e garantiscono una tranquillità che ti permette di godere del viaggio. Non credere di essere invulnerabili quando sei in vacanza. Non stiamo parlando di situazioni estreme, potresti semplicemente aver bisogno di andare al pronto soccorso per una sciocchezza ma lo sai quanto ti potrebbe costare? Una fortuna! Per cui ti consiglio caldamente l’assicurazione.

Anche quando noleggi una macchina fai attenzione alle clausole di noleggio e cosa prevede l’assicurazione. 

 

COSA VEDERE

Anche qui, prima di comprare la giuda specifica ti consiglio di navigare un pò su Internet. Il sito Turisti per caso è molto carino con diari di viaggio dettagliatissimi. Però anche Pinterest ti aiuta. Ma ricorda che tutto dipende da come vuoi impostare il viaggio. Non lasciare che le scelte altrui influiscano il tuo tour. Se ti piace fare shopping non dedicare tutto il tempo solo a musei. Se ti piace essere connessa non lasciarti tentare dai quei posti mistici senza contatto con il mondo. Leggi cosa fanno gli altri come ispirazione e non come obbligo. Il bello di organizzarsi il viaggio in autonomia è proprio quello di poter decidere cosa fare al 100%.

 

OCCHIO AGLI SPOSTAMENTI

 

Un aspetto importantissimo per chi organizza viaggi è il concetto di spostamento. Lo spostamento è il tempo e le modalità con cui si raggiungono diversi luoghi. Se devi passare un weekend in una grande città dovrai fare attenzione a come raggiungere il tuo Hotel una volta atterrata in aeroporto. L’ora in cui atterrerai è importante per scegliere il mezzo migliore (se arrivi tardi forse i mesi pubblici non ci saranno più o sarà semplicemente più sicuro prendere un taxi che dovrai considerare nel budget del viaggio). Scegli anche l’hotel in modo da raggiungere comodamente le cose che vuoi visitare. Se devi organizzare un tour devi fare molta attenzione ai km da percorrere ogni giorno e del tipo di strada/viaggio che dovrai affrontare per non ritrovarti con intere giornate passate in macchina e pochi minuti per visitare le attrazioni che ti eri prefissata. Per valutare distanze e tempi di percorrenza ti consiglio GoogleMaps che tiene conto anche del traffico.

 

Ora ti riepilogo gli strumenti che utilizzo costantemente sia per scegliere la meta che per organizzare il viaggio:

Skyscanner

Momondo

Booking

AirBnB

Turisti per caso

Zingarate

Pinterest 

Instagram 

GoogleMaps

Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now